Serramenti Torino

Sapevi che è possibile godere di diversi incentivi fiscali per l’acquisto di porte e finestre? Ecobonus, superbonus e sconto in fattura includono la sostituzione dei serramenti Torino tra le opere detraibili nel 2021.

Con tutti questi bonus in circolazione, non è immediato capire quale sia l'incentivo più vantaggioso per alleggerire i costi della sostituzione o installazione di porte e serramenti Torino. Continuando la lettura ti forniremo tutte le informazioni necessarie per scegliere il bonus più conveniente per l’acquisto dei tuoi nuovi serramenti Torino.

Ma partiamo dall’inizio, forse ti starai chiedendo: “Perché dovrei sostituire gli infissi di casa e approfittare di ecobonus, superbonus o sconto in fattura”?

Sostituire i vecchi infissi può apportare notevoli vantaggi alla tua casa, dal momento che oggi esistono infissi in pvc, legno e alluminio che offrono prestazioni molto più performanti rispetto al passato.

Si ottiene prima di tutto un importante risparmio energetico, dovuto alla diminuzioni degli spifferi, colpevoli della dispersione termica, e all’utilizzo di materiali maggiormente isolanti. Non è secondario poi l’aspetto della sicurezza degli infissi. I vetri delle finestre di nuova generazione, in caso di accidentale rottura per urto, non producono frammenti taglienti, neutralizzando il pericolo di ferirsi. Inoltre i serramenti dotati di sistema antieffrazione risultano molto più efficaci e sicuri in caso di tentativi di scasso.

Infine anche l’occhio vuole la sua parte: dal punto di vista estetico gli infissi di nuova generazioni vantano un design contemporaneo, con telai più sottili che permettono un maggiore ingresso di luce, per ambienti luminosi e godibili.

Serramenti Torino

Ecobonus 50% sugli infissi

Sostituendo gli infissi di casa hai diritto ad accedere all’ecobonus, che prevede una detrazione fiscale applicata nella misura del 50%, versata in 10 anni.

Bisogna tenere conto di un tetto massimo di spesa destinata all’intervento di sostituzione delle finestre pari a 60.000 € per ciascuna unità immobiliare. La detrazione IRPEF viene versata attraverso 10 quote annuali di pari importo.
L’ecobonus si può ottenere per ogni genere di edificio esistente, quindi non soltanto abitazioni, ma anche uffici, aziende e locali destinati ad esercizi commerciali, a condizione che laddove si preveda l’intervento di installazione dei nuovi infissi sia presente un impianto di riscaldamento.

Il bonus è finalizzato a incentivare l’efficientamento energetico, di conseguenza riguarda solo le sostituzioni e non le nuove installazioni o la realizzazione di nuove aperture.
I nuovi serramenti inoltre devono necessariamente rispettare determinati standard tecnici di isolamento.
Dal termine del 2020, infine, sono stati introdotti dei massimali sul costo al mq delle finestre, che variano in base alla zona climatica.

Parete vetrata FIN-Vista, Finstral - Serramenti Torino

Parete vetrata FIN-Vista, Finstral

Dettaglio di porta scorrevole FIN-Vista, Finstral - Serramenti Torino

Dettaglio di porta scorrevole FIN-Vista, Finstral

Superbonus 110% sugli infissi

Il superbonus al 110% è sicuramente una delle novità più interessanti introdotte dal nuovo Decreto Rilancio, sia per via della percentuale elevata, sia perché ti dà accesso all'opzione di cessione del credito e sconto in fattura.

La sostituzione degli infissi è da considerarsi come un intervento che può essere agevolato dal superbonus 110%, ma solo in combinazione con altri lavori più importanti mirati all’efficientamento energetico. Sarà infatti obbligatorio poter dimostrare attraverso una certificazione APE, antecedente e conseguente l’esecuzione dei lavori, un aumento di almeno due classi energetiche dell’edificio.

Come nel caso dell’ecobonus, per accedere al superbonus gli interventi su serramenti e infissi devono configurarsi come sostituzioni di componenti (o di loro parti) già esistenti, e non come nuove installazioni.

È importante ricordare infine che è possibile richiedere il superbonus al massimo per due immobili ad uso abitativo, a condizione che non rientrino nelle categorie catastali di lusso (ad esempio A1, A8 o A9).

Sconto in fattura

La sostituzione degli infissi rientra fra le attività che danno la possibilità di accedere alla cessione del credito e allo sconto diretto in fattura.

Se decidi di sostituire i vecchi infissi, con serramenti nuovi e maggiormente performanti sul piano dell’efficienza energetica, puoi scegliere di rinunciare al rimborso IRPEF dilazionato in 10 anni per ricevere subito uno sconto in fattura pari al 50% sul prezzo dei nuovi infissi.

Affidandoti a TuttoPorte per l'acquisto e l'installazione dei tuoi nuovi infissi, potrai chiedere di accedere allo sconto immediato Una volta richiesta la cessione del credito dell'ecobonus, lo sconto su infissi e serramenti sarà applicato direttamente in fattura al momento dell’acquisto.

Ricorda sempre che anche in questo caso è possibile accedere allo sconto in fattura solo per gli interventi di sostituzione degli infissi, mentre non è prevista per interventi di nuova realizzazione.

Serramento in legno Novecento, Navello - Serramenti Torino

Serramento in legno Novecento, Navello

Approfitta dei bonus e risparmia

Scegliere di orientarsi verso l’ecobonus, il superbonus o lo sconto in fattura dipende quindi dalla situazione in cui ci si trova. A seconda dei casi, una scelta sarà più vantaggiosa delle altre. Speriamo di averti chiarito le idee in merito ai bonus serramenti, per ulteriori dubbi o richieste non esitare a contattare i nostri esperti.

Per sapere quanto potresti risparmiare con gli incentivi fiscali 2021, richiedi una consulenza gratuita con i nostri esperti compilando il form sottostante!


L'esperto risponde
Dubbi o esigenze particolari? Chiedi ai nostri esperti e trova un valido aiuto per valutare la soluzione migliore

In omaggio il kit per il check-up dei serramenti!

I file devono pesare meno di 2 MB.
Tipi di file permessi: gif jpg jpeg png pdf zip.

Chiama il 011 994 56 98

×