23 Giu 17 / Legno, Manutenzione


Chi per i propri serramenti di Torino cerca l’eleganza e la semplicità, spesso ricorre al legno, materiale naturale e gradevole alla vista, molto utilizzato e adatto a diverse esigenze. Necessita però, rispetto ad altri materiali, di maggiore manutenzione.

Per aiutarvi dunque a prendervi cura dei vostri infissi, noi di TuttoPorte abbiamo scritto per voi questa guida per mostrarvi, passo dopo passo, le azioni corrette da svolgere per continuare ad avere dei serramenti in legno invidiabili!

Innanzitutto sappiate che, come ogni tipologia di serramenti, quelli in legno richiedono due tipi di manutenzione: una preventiva, per aumentarne la durabilità e mantenerne l’efficienza, e una correttiva, nel caso in cui l’infisso presenti guasti o danni riparabili. Infatti, a differenza di altri materiali, il legno può essere rigenerato.

Serramenti Torino

Attenzione agli agenti!

Il legno, essendo un materiale organico, è molto soggetto ad attacchi di fenomeni esterni. Vediamo insieme quali!

  • Pioggia e umidità: l’acqua, entrando nelle venature del legno, forma spesso delle piccole crepe e sviluppa un degrado del supporto. Crea ulteriori danni nei casi in cui si tratti di pioggia acida in quanto incide chimicamente sul serramento e favorisce il dilavamento del film di vernice applicata al telaio.
  • Alta temperatura: causa l’indurimento delle vernici e, di conseguenza, impedisce loro di adattarsi ai cambiamenti del legno dovuti alla dilatazione. Accade spesso nelle finestre e nelle porte tinte ed esposte al sole.
  • Raggi ultravioletti: in seguito ad una lunga esposizione, causano danni alla struttura del legno e sui rivestimenti, spesso decolorandoli o irrigidendoli.
  • Insetti: i tarli e le termiti, ad esempio, sono la causa principale di fori nella superficie o nella parte interna del legno da cui derivano gravi danni, talvolta addirittura la distruzione di alcuni elementi.
  • Funghi: soprattutto negli ambienti più umidi, rischiano di produrre gravi forme di marcescenza difficilmente trattabili. Un esempio ne è la specie carie bruna.

Come gestire dunque i nostri serramenti in legno? Con una manutenzione ad hoc!

Legno colpito da tarli - Serramenti Torino

Legno colpito da tarli

Serramento rovinato dal sole e mal tenuto - Serramenti Torino

Serramento rovinato dal sole e mal tenuto

Manutenzione preventiva

La manutenzione preventiva, comune a molti serramenti di Torino, si basa fondamentalmente su una buona pulizia. Ecco gli elementi su cui è più importante concentrarsi.

  • Telaio: è il primo componente da sottoporre ad una pulizia sistematica, preferibilmente all’inizio di ogni stagione, per eliminare i residui di piogge e di smog. È eseguibile utilizzando delle spazzole morbide, uno straccio pulito ed un detergente per il legno. In caso si presentino delle piccole spaccature nella vernice, è opportuno apportare un ritocco. Inoltre, è fortemente sconsigliato l’utilizzo di alcool o detergenti aggressivi.
  • Ferramenta: a causa dei numerosi movimenti meccanici ai quali è sottoposta, è indicato ingrassarla con olio o vaselina almeno ogni sei mesi. In questo modo, le cerniere, le maniglie e le aste, saranno meno soggette a malfunzionamento e ossidazione.
  • Guarnizioni: costituiscono un altro elemento molto delicato e soggetto a indurimento a causa dell’alta temperatura. Per evitarne l’usura e continuare a garantire una corretta tenuta dell’aria, è consigliato sottoporle ad una pulizia stagionale, in modo da liberarle da corpi estranei e polvere. In caso di irrigidimento rimediabile, è possibile ammorbidire il materiale di cui è composta la guarnizione, lubrificandolo con un panno imbevuto di spray siliconico. Durante questa operazione, è importante fare attenzione ed evitare il contatto diretto tra il silicone e il legno.

In aggiunta, possono verificarsi ulteriori fenomeni, sulla base di trattamenti precedentemente effettuati o della natura del legno stesso dei vostri serramenti di Torino, tra cui:

  • Formazione di gocce di resina: alcune essenze legnose, infatti, possono contenerne abbondanti quantitativi. Quando la finestra o la porta viene riscaldata dal sole, questa resina diventa più fluida e tende ad uscire all’esterno generando delle goccioline appiccicose sopra il film di vernice. È possibile eliminarla quando è appena fuoriuscita, e quindi ancora liquida, asportando la goccia con un normale cucchiaino da caffè. Si procede dunque pulendo la superficie con un prodotto specifico.
  • Formazione di macchie opalescenti: causate dalla presenza di acqua sulla superficie appena verniciata. Il fenomeno deriva dalla capacità, da parte di una resina applicata sul telaio, di consentire gli scambi di umidità tra legno e ambiente. La macchina indica dunque la presenza di gocce d’acqua ma, appena queste si asciugano, la pellicola di resina tornerà trasparente come prima senza aver subito alterazioni alle sua qualità prestazionali.
Dettaglio del telaio - Serramenti Torino

Dettaglio del telaio

Controllo delle guarnizioni - Serramenti Torino

Controllo delle guarnizioni

Manutenzione correttiva

Nel caso il vostro serramento di Torino si presenti molto danneggiato, con screpolature o ammaccature, allora parliamo di manutenzione correttiva. Quest’ultima prevede dunque un rinfresco rigenerativo e di un rinnovo del legno attraverso una riverniciatura totale del telaio. Come si effettua?

Il primo passo consiste nella pulizia accurata del telaio o, in altri casi, dell’elemento danneggiato. Successivamente, si procede con la sverniciatura tramite l’utilizzo di carta abrasiva all’ossido di alluminio, solitamente di grana doppia a 220, per asportare le incrostazioni di sporco e gli strati di verniciature precedenti. In alcuni casi è anche possibile utilizzare la levigatrice. In questo processo è però importante non compromettere il colore sottostante e lasciare tracce di verniciature precedenti. Inoltre, l’operazione potrebbe rendere le superfici molto ruvide e opache.

In seguito, per ravvivare il legno, si pulisce la superficie con un panno umido e si applica una specifica vernice impregnante con un pennello a setole morbide. È consigliato effettuare la verniciatura almeno un paio di volte e con intervalli di venti o ventiquattro ore tra una e l’altra in modo tale che la vernice abbia il tempo di seccarsi, per evitare la formazione di grumi e, di conseguenza compromettere la riuscita del lavoro.

Serramenti Torino

La verniciatura è, in ogni caso, un’operazione da eseguire preferibilmente ogni due o tre anni per garantire non solo una buona qualità al vostro serramento di Torino ma anche un’efficienza duratura. La cadenza con la quale va eseguita è comunque da decidere e valutare sulla base dell’esposizione ai raggi solari, all’umidità, alla salsedine e tanti altri fattori che ne determinano un logoramento.

Per capire quando è opportuno intervenire, è sufficiente controllare se la vernice ha perso lucentezza e pare ruvida al tatto.

In caso abbiate bisogno di ulteriori consigli, informazioni, o vogliate sostituire i vostri serramenti a Torino, scrivete ai nostri esperti! Vi consiglieranno al meglio e vi accompagneranno nella scelta, secondo quelle che sono le vostre esigenze.


L'esperto risponde
Dubbi o esigenze particolari? Chiedi ai nostri esperti e trova un valido aiuto per valutare la soluzione migliore

In omaggio il kit per il check-up dei serramenti!

I file devono pesare meno di 2 MB.
Tipi di file permessi: gif jpg jpeg png pdf zip.

Chiama il 011 994 56 98

×